Version Française

Consolato Onorario della République de Côte D'Ivoire per il Piemonte e la Valle d'Aosta

Avviso: Comunicazione Ambasciata



Padiglione della Costa d’Avorio alla 58. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia 11 maggio – 24 novembre 2019
Titolo: LE OMBRE APERTE DELLA MEMORIA
Artisti: Ernest Dükü, Ananias Léki Dago, Valérie Oka, Tong Yanrunan
Per ulteriori info clicca qui

Contatti e info

011-2200035   011-2745313   consolatocotedivoire@gmail.com

Visite il Lunedì e il mercoledì dalle ore 9 alle ore 12.30 e della ore 13.30 alle ore 17.30 il martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12.30. SI RICEVE SU APPUNTAMENTO

   

Console

Giovanni Pizzale nasce a Udine il 18 luglio 1944, risiede a Piossasco (TO), è sposato ed ha una figlia. Inizia il suo percorso lavorativo nel 1958 dopo essersi diplomato perito elettronico. Il 1972 è l’anno in cui nasce come imprenditore, rilevando nel 1984 dalla Magneti Marelli una società di fama mondiale, la RABOTTI S.r.l., produttrice di banchi prova per la diagnostica di iniettori e pompe tradizionali e common rail, tuttora attiva e in grande sviluppo. Nel 1999 costituisce una importante Società in Cina, ancora esistente, per coprire il mercato asiatico. Nel 1989 riceve la nomina a Console Onorario della République de Côte d’Ivoire per il Piemonte e la Valle d’Aosta. Entra nel mondo della politica nel 1998, diventando tra i primi firmatari del movimento politico “Italia dei Valori” del Sen. Antonio Di Pietro, ricoprendovi l’anno successivo la carica di Responsabile Nazionale della Sicurezza. Nel 2001 viene eletto, in un primo momento, come Coordinatore della Provincia di Torino e Tesoriere Regionale del medesimo partito e, successivamente nel 2005, come Consigliere Regionale per il Piemonte. Nel 2007 viene decorato Cavaliere dall’Ordine Nazionale della République de Côte d’Ivoire. Attualmente è impegnato con la Società RABOTTI S.r.l. in importanti collaborazioni con dei Centri Universitari per la progettazione e lo sviluppo di nuovi prodotti sia nel settore automotive (Diesel), facendone la terza mondiale, sia in quello agricolo (filiera del cacao).